Brioche al Quark, senza grassi e senza impastare

Per quest'ultimo giorno d'agosto dirò una cosa impopolare: finalmente!
Non sono una che si lamenta del caldo d'estate e del freddo d'inverno, ma devo dire che quest'estate proprio non vedo l'ora di lasciarmela alle spalle. Niente vacanze per me, niente mare per via della degenza, niente lavoro per il riposo forzato e allora... che estate è mai questa?


Di certo mi sono dedicata un pochino di più alla cucina e alla casa, cosa che mi fa molto felice. Il ruolo di casalinga mi sta per forza stretto, con le mille cose che mi passano per la testa, ma è soddisfacente anche ricrearsi un piccolo nido in cui le cose brutte non possano entrare (o almeno ci si prova!). E poi, chi vive in città lo sa, ma per me è stata una cosa nuova: finalmente i negozi riaprono e per strada c'è più vita.

Il caldo mi ha portata anche a scoprire i lievitati, da sempre odiati e osteggiati perché pensavo di avere le cosiddette "mani fredde". Invece, meraviglia delle meraviglie ho addirittura imparato a incordare a mano (più o meno), ed è una vera soddisfazione, lo ammetto. Ora capisco gli amanti della panificazione. Dare corpo a un impasto è magia pura.

La brioche - che è più un pan brioche - che ti propongo oggi, però, poco ha di tradizionale. Per approcciarti al pane nelle sue più svariate forme di consiglio di provare il metodo "no knead" (ne ho fatto anche la pizza, che trovi qui), che dà la maggior resa al minimo sforzo. In questo caso parliamo di una brioche con una lunghissima lievitazione, che si impasta in modo velocissimo e al suo interno non ha burro né olio.




Adatta per concederti una bella colazione anche in dieta e a prova di fallimento: morbidissima, ben alveolata e dà il meglio di sè con un velo di marmellata fatta in casa. Essendo poco dolce, puoi usarlo come un Pan Bauletto classico, dunque molto versatile sia per il dolce che per il salato. La ricetta da cui ho preso vagamente spunto è questa di Trattoria da Martina (non credo abbia bisogno di presentazioni), che a sua volta l'ha ripescata da un delizioso blog. Insomma, non ti resta che provare la versione a te più congeniale!

Ingredienti per la mia
BRIOCHE MORBIDISSIMA SENZA GRASSI
(per 10 porzioni)

250 gr di Farina Manitoba
125 gr di Quark (o altro formaggio spalmabile)
25 gr di Malto di Mais (o miele)
12 gr di lievito di birra fresco
2 Uova
80 ml di Acqua tiepida
La buccia di un limone non trattato
1 presa di sale
Semi di Papavero (opzionale)

In una ciotola abbastanza capiente sciogli il lievito con l'acqua, aggiungi le uova, il malto, il quark e le bucce di limone e amalgama bene.
Aggiungi la farina e per ultimo il sale, ottenendo un impasto omogeneo.
Copri con della pellicola e lascia lievitare un paio d'ore.
Dopodiché trasferisci in frigo e lascia riposare per almeno 24/48 ore.
Ora metti l'impasto su una spianatoia infarinata e dividilo in tre.
Fai le classiche pieghe stirando l'impasto e arrotolandolo su se stesso.
Fai tre palline e adagiale in uno stampo da plumcake foderato di carta forno, una di fianco all'altra.
Lascia lievitare fino al raddoppio, spennella la superficie di albume o uovo sbattuto e completa con i semi di papavero.
Inforna a 180° per una ventina di minuti.

Il Panbrioche è pronto, si mantiene morbido per un paio di giorni se ben chiuso. Ti consiglio, se non lo finisci in breve tempo, di congelarlo già tagliato a fette!




Fammi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, e se ti va condividi post!
Vienimi a trovare su FacebookInstagramETSY o Youtube.
Sarò felice di ricambiare il saluto!