Salame morbido di cioccolato (senza uova, burro e zucchero)

by - 03 gennaio

Buon 2018! Fa proprio strano scriverlo, mi ero da poco abituata a non confondermi col 2016, ed ecco che c'è un'altra data da ricordarsi. Argh.

Non ho mai tirato le fila dell'anno appena passato. Non ho mai pensato di meritarmi il desiderio di qualcosa di buono, e al contrario, non potevo scongiurare tutto il male che sarebbe dovuto capitarmi. Chissà perché, poi. Il non volersi bene ti cresce dentro e basta, alla fine neanche ricordi qual è il seme originario.



Una manciata di anni fa, però, è stato diverso: ricordo distintamente di aver scritto un post su un blog meno recente e allegro di questo e di aver chiesto semplicemente "2015, portami fortuna".

Quel dicembre volevo vivere. Avevo scelto di farlo. Non so quale divinità si sia smossa in mia vece, quale coincidenza astrale sia andata a intaccare o semplicemente quale forza io abbia trovato dentro di me, sta di fatto che nel 2015 qualcosa è cominciato a cambiare davvero.

Ho messo fine a una relazione tossica, tanto per cominciare. Pensavo non avrei mai più amato qualcuno così - e in effetti si è poi rivelato vero: ho smesso di amare in modo tanto distruttivo. Ho iniziato a curarmi, una sfilza di operazioni chirurgiche, gli ospedali e poi il sole, la svolta.



Da quel 2015 mi sembra di aver messo mattone su mattone per costruire la mia felicità. Ed è un castello immenso, che a volte crolla e ha bisogno di una cura indicibile: ma ce la sto facendo. Da sola, in primis, ma soprattutto con un alleato pronto ad accorciarsi le maniche e faticare insieme a me. Ed eccoci qui, in un gennaio come tanti di un altro anno.

Come al solito non ho desideri da chiedere, non metto insieme propositi da non rispettare, né aspettative sempre pronte a deludere, voglio solo continuare a costruire: semmai buttare giù e rifare tutto con entusiasmo e nuove conoscenze. Meglio. Amando ogni singolo mattoncino.




Non posso non iniziare, però, con una delle cose che mi riesce meglio: cucinare. E visto che dolci ne abbiamo mangiati abbastanza, ti propongo al solito qualcosa di leggero. Biscotti avanzati ne avrai di certo (*sceglili in base alle tue allergie e necessità) e con una manciata di altri ingredienti avrai un salame morbido sontuoso ma light: senza uova, grassi e zucchero aggiunti.

Se vuoi, puoi decorarlo con un po' di zucchero a velo e legarlo con dello spago, prima di incartarlo e regalarlo. Si prepara in cinque minuti ed è bellissimo, no?


Ingredienti per il mio
SALAME DOLCE SENZA COTTURA, LIGHT
(per 1 salame grande o 3 piccoli)

250 gr di Biscotti secchi (io "Svolazzi" Mazzocco)
60 gr di Cioccolato fondente
40 gr di Miele Millefiori
100 ml circa di Latte
2 cucchiai di Cacao

  1. Sbriciola i biscotti grossolanamente: puoi metterli in un canovaccio e batterli con il matterello, oppure tritarli per qualche secondo al mixer.
  2. Fai sciogliere il cioccolato fondente a bagno maria o al microonde e lascia raffreddare qualche secondo.
  3. In una ciotola versa i biscotti, il miele, il cioccolato e il cacao. Comincia a impastare e versa gradualmente il latte, fino ad ottenere un composto lavorabile e non troppo sbricioloso.
  4. Con l'aiuto della carta forno e le mani bagnate forma un salame grande oppure tre piccoli, avvolgi il tutto e metti in frigo per un'ora.
  5. Quando il salame sarà completamente freddo puoi toglierlo dalla carta forno e decorarlo come preferisci, o lasciarlo semplice!
  6. Si conserva in frigo anche 2 settimane!



 RICETTE CORRELATE:




Fammi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, e se ti va condividi post!

Vienimi a trovare su:
FacebookInstagram (faccio Stories ogni giorno!) , ETSY o Youtube.
Sarò felice di ricambiare il saluto!

You May Also Like

0 commenti