Panini dolci al vapore con caffé (senza zucchero, uova e grassi)

Non sembrerebbe a guardarmi da lontano, lo so, ma chi mi conosce bene sa che c'è qualcosa di orientale in me: ho perfino studiato Giapponese all'università. E benché non sia ancora riuscita a fare un viaggio in quelle lande, il mio sogno nel cassetto rimane lì pronto ad essere esaudito.


Per sentirmi un po' più vicina, posso però portare nella mia cucina i sapori e gli odori, in questo caso della Cina e del Vietnam. Se il pesce non fa proprio per me, i dolci asiatici invece li trovo di una delicatezza unica: sia nel sapore che nell'aspetto. Come primo esperimento ho quindi deciso di provare a rivisitare i tipici panini cinesi che di solito in Italia mangiamo nei ristoranti dedicati: sono cotti al vapore e hanno una consistenza unica, quasi impossibile da descrivere.



Non sono "panosi", ma nemmeno ariosi come delle brioche. Di solito - se vogliamo davvero chiamarli "Bau" o "Baozi" - andrebbero farciti di carne o creme, ma io li ho semplicemente aromatizzati con il caffé. La ricetta è senza burro e grassi e senza zucchero raffinato, ma semplicemente con un po' di miele.

Unico occorrente imprescindibile è una vaporiera: io ne ho una di acciaio abbastanza piccola, per cui la preparazione è stata più lunga del previsto (dovevo cuocerne 3 per volta!), il risultato mi ha però ripagata in pieno, e non vedo l'ora di rifarli: magari farciti o aromatizzati al cacao.



Ingredienti per i miei
"BAO" BRIOCHE LIGHT AL VAPORE
(per circa 15 panini)

Per il lievitino:
100 gr di acqua
50 gr di farina
5 gr di lievito di bira

Per l'impasto:
250 gr di farina
30 gr di Miele
3 cucchiai di yogurt magro
1 cucchiaio scarso di caffé solubile

Occorrente speciale:
Vaporiera

  1. Prepara il lievitino mischiando in un contenitore con il tappo, il lievito sciolto nell'acqua tiepida e la farina. Chiudi e lascia riposare per un'oretta o anche due.
  2. Ora metti il lievitino in una ciotola più grande o direttamente in planetaria, e impasta con il resto degli ingredienti, escluso il caffé.
  3. Una volta che l'impasto sarà liscio e omogeneo, dividi l'impasto a metà. Sciogli il caffé con pochissima acqua e impasta il composto con una delle metà.
  4. Lascia lievitare fino al raddoppio.
  5. Ora stendi i due impasti, bagna la parte "bianca" con un po' d'acqua e sovrapponi con l'impasto al caffé. Arrotola e taglia i panini a uno spessore di circa 2 o 3 cm.
  6. Fai crescere di nuovo per un'oretta.
  7. Fai bollire dell'acqua e comincia a cuocere i panini nella vaporiera: Io ho cotto per circa 8 minuti con il coperchio e i restanti 2 o 3 minuti senza, in modo che "asciugassero". Se decidi di farli più grandi, ci vorrà un po' di più. Ti consiglio di fare la prova stecchino sul primo e regolarti così con gli altri.
  8. I panini si conservano 3-5 giorni se ben chiusi!


Fammi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, e se ti va condividi post!

Vienimi a trovare su:
FacebookInstagram (faccio Stories ogni giorno!) , ETSY o Youtube.
Sarò felice di ricambiare il saluto!