Pane integrale no-knead nella pentola, con 2 gr di lievito

by - 13 dicembre

L'ansia pre-natalizia ha colpito anche me: mille cose da fare, mille progetti da voler iniziare ma il tempo scarseggia e il lavoro aumenta. Meglio così, però il Natale mi dà sempre quell'effetto "l'ho aspettato tutto l'anno ed è subito finito". Capita anche a te?


Va be', respiro profondo e yoga (no, davvero, ho iniziato a far yoga per ridurre lo stress). Bando alle ciance, il periodo natalizio porta con sé anche pranzi e cene in compagnia e io che adoro fare la "padrona di casa" non posso esimermi dal fare da me anche il pane e sentire lo stupore degli ospiti. Ti avevo già parlato della tecnica "senza impasto" con la Pizza velocissima e la Brioche al quark, ma con questo pane il pregio in più è che ha anche pochissimo lievito: quindi rimane digeribilissimo e leggero.



L'unica cosa che devi ricordarti di fare, se impasti con questo clima invernale, è iniziare almeno 24 ore prima dell'inforno!

La curiosità, inoltre, è che questo pane va cotto sì nel forno di casa, ma utilizzando una pentola (di coccio o acciaio) che possa andare in forno insieme al suo coperchio e che fa praticamente da pietra refrattaria, donando al pane la tipica crosticina da fornaio. Io ho usato una vaporiera di acciaio abbastanza piccola (circa 18cm), in modo che il pane cuocesse bene anche sotto e sviluppasse in altezza, ma sentiti libera di usare qualsiasi pentola adatta.



P.s. chiedo scusa per le foto, le ho fatte mentre eravamo a tavola e vista la riuscita non volevo esimermi dal parlartene!


Ingredienti per il mio
PANE INTEGRALE SENZA IMPASTO

200 gr di Farina Integrale (macinata a pietra e di buona qualità!)
200 gr di Farina di Tipo 2
100 gr di Farina Manitoba
400 gr circa di acqua
2 gr di lievito di birra fresco
10 gr di sale
1/2 cucchiaino di miele o malto (opzionale)
Semola rimacinata per spolverizzare (opzionale)


  1. Ore 11: In una ciotola capiente sciogli il lievito con il miele nell'acqua e aggiungi la Farina Integrale. Copri.
  2. Ore 11:30: Aggiungi le altre farine e il sale e impasta brevemente. La quantità di acqua è indicativa: puoi doverne usare di più o di meno. Devi avere una pastella ben densa, ma facile da amalgamare e senza grumi. Copri con la pellicola trasparente, avvolgi in un canovaccio e lascia lievitare in un posto che non abbia spifferi. Dovrà lievitare tanto, quindi assicurati di non maltrattarlo. Io l'ho tenuto in uno scaffale chiuso e poco usato.
  3. Ore 9 (del giorno dopo): Apri l'impasto e rovescialo su un piano da lavoro, sgonfialo leggermente facendo delle pieghe con un tarocco. Aiutati con pochissima semola (non fare il mio sbaglio di far cadere della farina all'interno dell'impasto, altrimenti la ritroverai lì anche dopo la cottura...). Copri con un canovaccio.
  4. Ore 10:30: Accendi il forno alla massima potenza e metti nella parte più bassa la relativa griglia con una pentola adatta alle alte temperature e che abbia il coperchio.
  5. Ore 11: Stando attenta a non scottarti, prendi la pentola e adagiaci il pane dentro, spolverizzando il fondo con un po' di semola (opzionale). Chiudi con il coperchio e metti in forno.
  6. Fa' cuocere per circa 40-45 minuti, dopodiché togli il coperchio, abbassa il forno a 200 gradi e lascia cuocere finché il pane non farà un suono "vuoto" quando busserai con le nocche sulla crosticina. Lascia raffreddare nel forno leggermente aperto.
  7. Ore 12:30: Il pane è pronto!
  8. Il pane integrale e senza impasto perde la croccantezza dopo un po', quindi ti consiglio di consumarlo in fretta. Puoi congelarlo già a fette, e poi ripassarlo in forno: tornerà buonissimo.

Un'idea in più per la tavola di Natale: dei semplicissimi
grissini di sfoglia arrotolati a torciglione, serviti in un barattolo rustico.

***

Fammi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, e se ti va condividi post!

Vienimi a trovare su:
FacebookInstagram (faccio Stories ogni giorno!) , ETSY o Youtube.
Sarò felice di ricambiare il saluto!

You May Also Like

0 commenti