Amor-polenta ai pistacchi (senza glutine, zucchero, lattosio)

Bergamo è una città che è riuscita a entrarmi nel cuore: non è solo perché ci ho vissuto delle cose che si sono rivelate fondamentali per la mia vita, ma anche perché la trovo una città che è più simile a una bella donna. Non si rivela, a volte si nasconde, e quando pensi di conoscerla ti accorgi solo di essere rimasto in superficie. Bollata da tanti stereotipi, ti ritrovi in città alta in inverno e ti regala magia pura.



Città, metropoli, paesino... e poi ancora borgo. Insomma, ne sono innamorata ma di un amore reale e tangibile, non idealizzato; d'altronde è molto diversa dalla mia di terra, e quando mi accoglie gliene sono due volte riconoscente.


In realtà l'amor-polenta è una torta tipica di Varese, ma la polenta da quelle parti è un'istituzione e nella mia mente l'associazione è immediata. In effetti tipica della città dei Mille, è invece la "polenta e osei" che oltre ad essere un piatto salato come potresti intuire dal nome, è anche un dolcetto di
polenta dolce ricoperto di pasta di mandorle e adornato da uccellini di cioccolata o marzapane.




Quello che ti propongo oggi è un cake molto più facile da fare in casa, che affonda le sue radici nella cultura contadina: la farina di mais, che si poteva trovare in abbondanza, era un ingrediente perfetto per dare corpo a una torta casalinga senza dovervi aggiungere tanto altro. E infatti la ricetta originale non prevede molto altro: uova, zucchero, burro...




Ovviamente ti propongo una versione ben più leggera: senza burro e lattosio, gluten free e senza zucchero, ma altresì delicata, morbidissima e perfetta da essere accompagnata a un bel té - magari speziato. 

Sempre per amor - di cronaca, stavolta - di segnalo che questa ricetta andrebbe cotta nel suo tipico stampo scanalato all'interno (che puoi acquistare qui), ma io ne ho fatto un classico plumcake. A te la scelta!




Ingredienti per il mio
AMOR DI POLENTA AI PISTACCHI, LIGHT E GLUTEN FREE
(per uno stampo 20x11x7cm)

2 uova medie
70 gr di Farina di mais fioretto
50 gr di Farina di grano saraceno
50 gr di Amido di mais
50 gr di Pistacchi sgusciati
50 ml di Olio di semi di Girasole
20 ml di Liquore all'Amaretto
40 gr di Stevia
2 Cucchiai di acqua tiepida
8 gr di lievito per dolci
Un pizzico di sale


  1. Riduci in farina i pistacchi aiutandoti con un po' di farina presa dal totale.
  2. Monta le uova con la Stevia, finché non saranno chiare e spumose.
  3. Versa il liquore e l'olio.
  4. Con una spatola aggiungi piano tutte le farine setacciate, compreso lievito e farina di pistacchi.
  5. Mescola dall'alto verso il basso, senza far smontare il composto.
  6. Aggiungi il pizzico di sale e i due cucchiai di acqua.
  7. Versa in uno stampo da plumcake foderato di carta forno, o nello stampo tipico dell'Amor Polenta.
  8. Cuoci per 30 minuti a 170°, fai la prova stecchino!
  9. Si mantiene morbidissimo fino a 4,5 giorni, ma francamente il mio è finito molto prima!


Con questa ricetta, insieme a quella della Fetta al latte senza glutine,
partecipo al contest "The Free Food Lover",
organizzato da Senza è buono e Shake your Free Life!



Fammi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, e se ti va condividi post!

Vienimi a trovare su:
FacebookInstagram (faccio Stories ogni giorno!) , ETSY o Youtube.
Sarò felice di ricambiare il saluto!