Aroma all'arancio fai-da-te, riciclando le arance spremute

Il periodo degli agrumi è arrivato e la mattina iniziare la giornata con una bella spremuta d'arancia fatta al momento è un toccasana. Ma l'altro giorno, avendo delle arance Bio bellissime mi sono domandata come fare per ottenere il massimo da quei frutti: ricavarne solo il succo mi sembrava sprecato!




E così sono nate ben due ricette: di una ti parlerò tra qualche giorno, l'altra idea invece te la propongo subito.

Cucinare "sano", senza troppi grassi e zucchero vuol dire anche prendere il sapore "reale" da qualcos'altro; la Carruba, per esempio, regala un sapore nocciolato e "nutelloso", molto simile al cioccolato gianduia. La Maca ha una nota di caramello molto spiccata, la Cannella fa subito inverno. Ma anche la frutta fresca è un ottimo alleato: la banana dà dolcezza e morbidezza e gli agrumi sono perfetti sia per far lievitare meglio i dolci grazie alla loro acidità che per donare profumo e fragranza.




Certo, non sempre si hanno a disposizione i frutti freschi da spremere o ricavarne le scorzette, e allora essiccarle al forno (quindi anche senza essiccatore!) e tritarle è un modo ideale per tenerne sempre a disposizione e sprecare il meno possibile.

Ho fatto una prova con 5 arance, quindi la quantità di polverina che ne è ho ricavato è davvero poca (circa due cucchiaini), ma basterà congelare le scorze fino ad averne una quantità giusta per velocizzare il processo. Ecco il procedimento!


Come fare
L'AROMA DI ARANCIA IN CASA
(con o senza essiccatore)


  1. Sbuccia le arance non trattate con un pela-patate e tienile a bagno almeno 4, 5 ore. Meglio se tutta la notte.
  2. Mettile su una teglia da forno ben distanziate e cuocile a 160° finché non saranno ben secche (toccandole si spezzeranno facilmente)
  3. Se ne hai abbastanza, puoi frullarle in un mixer, altrimenti usa un macinino da caffè, o - come ho fatto io - il vecchio metodo del batti-carne!
  4. L'aroma è pronto, si conserva benissimo per tanti mesi chiuso in un barattolo e puoi usarlo per donare profumo a qualsiasi piatto sia dolce che salato.
  5. Le bucce essiccate puoi usarle anche come profumo per i cassetti. Ti basterà metterle in un sacchettino di stoffa. O, ancora, puoi aggiungerle allo zucchero o all'olio per aromatizzarli!





Fammi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, e se ti va condividi post!
Vienimi a trovare su FacebookInstagram o Youtube.
Sarò felice di ricambiare il saluto!