Sofficini per la dieta: integrali e buonissimi


Sono in uno di quei periodi in cui ho una fame bestiale e non mi va di fare la dieta.
Non mi va di mangiare sano, ho voglia di grassi saturi e zuccheri e... ancora: ho sempre fame.


Calma, gestire la fame si può, soprattutto se è dettata dallo stress. E anche fare la dieta assecondando le proprie voglie, si può. E' difficile. E' scocciante. Ci vuole un po' di tempo libero e voglia di mettersi ai fornelli, ma si può.

Fortuna vuole che congruamente a questo periodo, ho ripreso a camminare a piedi dopo un po' di immobilità e girando in un negozietto cinese mi sono imbattuta in un aggeggino per fare i ravioli tipo questo. Ed eureka! Mi si è accesa la lampadina.

Anni fa avevo provato a fare in casa i Sofficini, i Sorrisi, come vi va di chiamarli. Quei guduriosi panzerotti impanati e scarsamente ripieni di cremoso composto filante che sovvengono alla mia unica convinzione secondo cui le cose di sottomarca sono spesso più buone di quelle griffate.

Nel caso di questi diabolici panzerotti la convinzione decade, e allora farseli in casa è il pensiero più sensato.

Dicevo, ci avevo provato, ma il risultato era assai scadente. L'esigenza di un tagliapasta che fosse abbastanza grande in termini di diametro si faceva sentire, e anche il fatto che l'impasto fosse troppo appiccicoso mi aveva fatto desistere.




Ma ieri ci ho riprovato modificando qualcosina della ricetta originale (che pare sia di ArabaFelice come ormai tutte le ricette più fighe dell'internet italiano, complice forse il suo sguardo sul mondo) per renderli integrali e più leggeri. Il risultato ha sorpreso il consorte, infatti il mio era un pretesto per assaggiarli e basta, di base il regalo era per lui.

E quindi ve li propongo.
Senza foto fighe, senza fronzoli.



Ingredienti per
SOFFICINI LIGHT E INTEGRALI
(per circa 8 sofficini)

per l'impasto
1 Tazza di acqua
2 Tazze di farina integrale
1 cucchiaino di olio EVO

per la besciamella leggera
500 ml di latte scremato
1 cucchiaio di olio EVO
1 cucchiaio di farina
3 fette di prosciutto cotto
sale, pepe, noce moscata

per la panatura
50 ml di albume
100 gr di pangrattato


Prepara la besciamella facendo scaldare l'olio in una pentola, dopodiché aggiungi la farina e falla tostare. Versa un po' di latte e mescola per non far comparire grumi.

Continua a versare tutto il latte e lascia cuocere una decina di minuti finché non addensa. Sale, pepe, noce moscata a piacere. Versa in un piatto e fai freddare.

In un'altra pentola fai scaldare l'acqua per l'impasto aggiungendo un cucchiaino d'olio. Quando l'acqua bolle versa tutta la farina e comincia a mescolare finché sul fondo della pentola non si sarà formata una patina opaca. L'impasto sarà abbastanza duro, portalo su un piano di lavoro che non sia poroso e lavoralo un po' fino a renderlo sodo e liscio. Fa' raffreddare.

Una volta che tutto è freddo puoi iniziare ad assemblare:

Taglia il prosciutto e aggiungilo alla besciamella.

Stendi l'impasto - se serve aiutati con altra farina - abbastanza finemente e procedi come dei normali ravioli. Se non hai l'aggeggino aiutati con una tazza da latte per ricavare una forma rotonda.

Alla fine impana con l'albume e il pangrattato. Puoi congelarli, cuocerli in padella, in forno o friggerli. Vanno mangiati caldissimi!


VALORI NUTRIZIONALI:
Ottenendo 8 sofficini ognuno avrà: 180 kcal, 3 gr di grassi, 34 gr di carboidrati, 10 gr di proteine

NOTE:
Sono belli sostanziosi, e con il mio stampo sono venuti grandi un po' più di quelli normali. Il mio compagno non è riuscito a mangiarne più di 2 e mezzo, quindi anche le calorie della porzione non sono eccessive!

VERSIONE VEGAN:
Sostituisci l'albume della panatura con una pastella di farina di riso e acqua, e il ripieno? Tofu e Pomodoro! 



Fammi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, e se ti va condividi post!
Vienimi a trovare su FacebookInstagram o Youtube.
Sarò felice di ricambiare il saluto!